was successfully added to your cart.

Come sta cambiando il modo di viaggiare?

COMUNICATO STAMPA

 

Come sta cambiando il modo di viaggiare?

Se nel 2016 hanno viaggiato nel mondo 1 miliardo di persone, nel 2030 saranno 1,8.

Ma cosa cerca il viaggiatore di oggi? Tante cose, prima fra tutte: la personalizzazione.

 

Stando all’analisi fatta da Marco Cuppini su Tendenze on-line, i viaggiatori sono più informati e consapevoli, scartano le offerte asettiche e vanno alla ricerca di esperienze soddisfacenti ed emozionanti. La conoscenza sempre più ampia di ciò che andrà ad acquistare, lo spinge alla ricerca di soluzioni meno preconfezionate anche per ciò che riguarda il viaggio, a favore di una personalizzazione crescente.

 

Ma come saranno i turisti nel 2030? Secondo la ricerca fatta da Amadeus Italia lo scorso anno, si divideranno in diverse tipologie:

  • accumulatori di esperienze social
  • puristi culturali
  • viaggiatori etici
  • fan della semplicità
  • forzati del viaggio
  • cacciatori di gratificazioni

 

In questo mercato, l’Italia si posiziona tra le prime destinazioni (nel 2016 era sua la quinta posizione a livello mondiale per il turismo incoming) e ha un tasso di crescita costante. A questo bisogna aggiungere che i viaggiatori italiani stanno aumentando nuovamente il budget di spesa nei viaggi. Le motivazioni principali che ci fanno scegliere come meta? Il cibo (neanche a dirlo), la storia, il lifestyle e la percezione di sicurezza.

 

“Il nuovo tipo di viaggiatore?

Protagonista, esigente, alla ricerca di emozioni”

 

Dato interessante anche quello sui trend di andamento dei tour operator italiani, in un’epoca (apparentemente) di disintermediazione: il 68% è in crescita, il 19% è stabile e il 13% in calo. E proprio nella fascia degli operatori in crescita si va a collocare Destinazione Umana, tour operator on-line attivo a livello internazionale.

 

Fondato a giugno 2015, da un’idea di Silvia Salmeri e Valerio Betti, trentenni bolognesi con un’esperienza pregressa nella gestione di un bed and breakfast sulle colline della Valsamoggia, oggi è stato definito uno dei progetti turistici più innovativi del panorama italiano.

 

“Destinazione Umana si colloca perfettamente nei mega trend del futuro”, spiega Salmeri.  “Nello specifico ci posizioniamo come apripista a livello mondiale nel filone del viaggio alla scoperta di se stessi, sempre più richiesto. Anche rispetto ai viaggiatori del futuro, Destinazione Umana ha offerte diversificate per ognuno dei filoni ed è quindi in grado di soddisfare le loro esigenze con esperienze di viaggio cucite su misura per loro. Il nostro obiettivo è disegnare la vacanza psicologicamente più giusta per la fase della vita che la persona che abbiamo di fronte sta attraversando. E ce la stiamo facendo.”

 

Destinazione Umana si è imposto nel mercato ribaltando completamente la tradizionale concezione del viaggio. A chi sta per partire non viene infatti chiesto dove vuole andare, bensì chi desidera conoscere e viene guidato attraverso quattro ispirazioni di viaggio: ruralità, innovazione, spiritualità e cambiamento.

 

“Destinazione Umana potrebbe diventare

il nuovo AirBnB, umano e italiano”

 

Ad oggi conta più di 100 strutture affiliate in tutta Italia, più una in Australia ed una in Ghana. Lavorano a questo progetto 6 ragazzi, tutti under 35 e con esperienze trasversali che vanno dalla comunicazione e marketing, all’organizzazione di viaggi ispirazionali.

Nel 2016 il fatturato della società ha raggiunto i 150.000€ e quest’anno si parla già di una crescita del 20%. Interessante notare che non sono stati richiesti finanziamenti esterni, né da investitori né tramite la partecipazione a bandi. Un modello di impresa alla “vecchia maniera”, quindi, sebbene con prodotti altamente innovativi.

 

Destinazione Umana è l’unico Tour Operator al mondo che sta creando un ecosistema virtuoso, basato su una forte condivisione di valori comuni, con tutti gli stakeholder del mondo turistico: strutture ricettive, viaggiatori, consulenti di viaggio e aziende.

 

E chissà che presto non si affermi come l’AirBnB umano, italiano.

 

INFO E CONTATTI

www.destinazioneumana.it

PER INTERVISTE:

Silvia Salmeri

338/2638522 [email protected]