was successfully added to your cart.

Destinazione Umana on stage al Teatro Duse

PROTAGONISTI E SPETTATORI INSIEME SUL PALCO DEL DUSE PER CONDIVIDERE LA PROPRIA STORIA

Martedì 31 ottobre il tour operator di viaggi “ispirazionali” Destinazione Umana porta in scena persone comuni che hanno cambiato vita

Sono viaggiatrici, sarte, cuochi, psicologi. Persone comuni che hanno rivoluzionato la propria vita per inseguire una passione e che martedì 31 ottobre alle 20.30 saliranno sul palco del teatro Duse di Bologna per raccontare la loro storia, costruendo un ponte immaginario tra chi ha già cambiato vita e chi desidera farlo. Ad organizzare l’ evento, unico nel suo genere, è Destinazione Umana, tour operator di viaggi “ispirazionali”, che ha deciso di uscire dai canali di promozione tradizionali per mettersi in gioco davanti ai viaggiatori che vogliono cambiare qualcosa nella propria vita e per questo scelgono le loro proposte.

Destinazione Umana propone una nuova concezione del viaggio: “Non chiederti dove vuoi andare ma chi vuoi conoscere” è il loro motto. Al centro del loro lavoro ci sono quindi le relazioni, esperienze fuori dai percorsi turistici classici e le storie degli host. Storie di persone che oggi hanno scelto un nuovo stile di vita e accolgono viaggiatori, ma che ieri erano professori, amministratori delegati, liberi professionisti.

Martedì 31 ottobre pubblico e protagonisti si accomoderanno tutti insieme sul palco, mischiati. Gli spazi si invertiranno, le consuetudini verranno ridiscusse. Il messaggio che Destinazione Umana vuole lanciare infatti è: la loro storia può diventare la vostra!

 A testimoniarlo, ci saranno Francesca e Ilenia, le fondatrici di Gruccialterna, il primo atelier di slow fashion di Bologna, una vera e propria sartoria contemporanea che si ribella all’omologazione e in cui, al centro di tutto – oltre a tessuto, ago e filo – ci sono i rapporti umani. Sul palco salirà anche Federica Frattini, proprietaria del Podere San Giuliano e ideatrice del progetto Orto dello Chef. Per parlare di viaggi ci sarà invece Monica Liverani, travel blogger che, stanca del solito turismo mordi e fuggi, ha deciso di puntare sul viaggio semplice, slow e umano. Racconterà la sua storia anche Cristiano Bottone del movimento delle Transition Towns, ma anche Andrea Zacchi, laureata in psicologia e con un percorso di counseling in dirittura d’arrivo.

La serata sarà animata da Patrizia Porricelli e Giulia Feggi, disegnatrici e attrici, che porteranno su tela e nei movimenti del corpo suggestioni e idee, attraverso l’improvvisazione. Durante la serata verranno proiettati anche i docufilm dei viaggi ispirazionali di Destinazione Umana.

«È la prima volta che un tour operator esce dai canali di promozione classici, per mettersi in gioco di fronte ai suoi viaggiatori in una location fuori dal comune», racconta Silvia Salmeri, co-founder di Destinazione Umana. «Vogliamo metterci la faccia,  desideriamo guardare negli occhi le persone mentre parliamo, più che che di viaggi, di veri e propri stili di vita ispirazionali. Siamo emozionati e non vediamo l’ora di salire sul palco insieme a chi sente di voler condividere con noi questa che…forse è un po’ una follia, ma ci fa sentire tremendamente vivi!”

I posti sono limitati e l’iscrizione obbligatoria su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-destinazione-umana-on-stage-38586153223

Contatti ufficio stampa

Silvia Santachiara

339.8439596

[email protected]

Lascia un commento