L'Africa che non conosci. La vita di un villaggio sulla costa atlantica tra la laguna e l'Oceano.

Privilegiare i rapporti umani è una caratteristica che contraddistingue il modo di vivere mio e di mio marito e quindi la nostra attività. Da noi è come stare in casa di amici, dove si discute, ci si rilassa, ci si diverte.

Scopri la storia

Cambiamento


Chi ti accoglie

Sono una giornalista, direttore da qualche anno di Voci Globali. Amo conoscere la terra su cui viviamo e le persone che la abitano. La scelta dell'Africa, del Ghana in particolare, è frutto di passione. Non accecata, ma irresistibile. La prima volta ci sono andata per un progetto specifico - un documentario per conto di una Onlus sul micro credito a donne dei villaggi rurali. Ci sono tornata per un progetto di vita. Complice l'incontro con Yaw, che poi è diventato mio marito. Realizzare A&Y Wild Camp Ghana non è stato proprio semplice, soprattutto per me. Le differenze culturali, di ambiente e anche di organizzazione della quotidianità sono state tante. Ma ce l’abbiamo fatta. E anche se ogni giorno porta una sfida, la voglia di affrontare e vincere gli ostacoli non manca.

Antonella Sinopoli, Roland Yaw Akakpo

A&Y Wild Camp Ghana

Wild Camp Ghana è un’esperienza tra la gente, in un territorio che non ha ancora subito l’influenza e la snaturalizzazione del turismo di massa.
Il villaggio è un insediamento spontaneo di pescatori che esercitano l’attività con metodi ancora tradizionali. Spesso i nostri ospiti vanno a pesca con i nostri vicini, o aiutano a tirare le reti. Si creano così rapporti di simpatia e amicizia che vanno oltre le differenze.
Venire al WCG vuol dire capire meglio certe dinamiche sociali e certe realtà. Le abitazioni circostanti sono fatte di lamiere, foglie di palma intrecciata e altro materiale locale. Un villaggio povero per certi canoni, essenziale per altri. Il nostro compound offre capanne accoglienti con letti in bamboo, area bar e ristorante, musica e piccola biblioteca dedicate all'Africa.

Dove Siamo


I luoghi naturalistici più interessanti e vicini sono le cascate di Wli - le cascate più alte dell'Africa occidentale - il Monkey Sanctuary, il monte Afdjato, la diga di Akosombo, l'estuario di Ada Foah. Alcune delle gite richiedono una, due o più notti fuori. Keta - dove si trova la nostra struttura - era la capitale della Regione del Volta. L'erosione costiera negli anni ha spazzato via gli antichi edifici coloniali che oggi sono distrutti o sommersi dal mare. La capitale è stata spostata nell'interno, ad Ho che si attraversa andando verso le Wli. Wild Camp Ghana è ad un'ora dal confine con il Togo, è quindi possibile visitare anche questo Paese facendo il visto alla frontiera stessa. Chi ha più tempo dal Togo può arrivare anche in Benin, da frontiera a frontiera sono un paio d'ore.

Attività

Attività musicali
Attività outdoor
Coaching per idee imprenditoriali
Corsi di cucina
Visite guidate alla scoperta del territorio

Pensi che Antonella Sinopoli, Roland Yaw Akakpo possa essere la tua Destinazione Umana?

Destinazione Umana non vende posti letto, ma esperienze ad alto valore umano. Raccontaci perchè desideri soggiornare presso questa strutture e che attività vorresti fare!

(* campo obbligatorio)

Nome e Cognome *

Email: *

Telefono:

Dal:

Al:

Numero di adulti: *

Numero di bambini:

Messaggio *