Islanda Occidentale on the road

Esplora la natura selvaggia ai confini del circolo polare artico

Nessuna data di partenza disponibile.

Fiordi che brillano al sole, sentieri a picco sul mare, spiagge dove riposano le foche. L’Islanda è una meta selvaggia con una natura potente che riserverà ogni giorno sorprese alle donne che partiranno con noi per esplorare la costa ovest. Diverso da qualsiasi altro viaggio tu abbia immaginato, il tour dell’Islanda Occidentale unisce tante esperienze diverse: villaggi remoti, solfatare ribollenti, cascate e arcobaleni, acque termali e avvistamenti di balene.

Un van, otto giorni, otto compagne di viaggio con cui condividere chiacchiere, silenzi, stupore lungo questo viaggio in Islanda on the road. Non sarà una corsa contro il tempo a caccia di tappe famose, ma un’immersione nel territorio con deviazioni dai classici circuiti turistici che ci permetterà di vivere a pieno il contrasto tra la calda natura vulcanica dell'isola e la sua estrema posizione ai confini del circolo polare.

Penisola di Snaefellsnes: Islanda in miniatura

È proprio sotto la calotta del ghiacciaio Snaefellsjökull, che Jules Vernes immagina l’inizio del suo Viaggio al centro della Terra. L’inconfondibile profilo del monte Kirkjufell fa da sfondo a epiche scene di Game of Thrones. Quale ispirazione lasceranno in te questi panorami mentre cammini nel vento che soffia dal mare artico o quando ti scaldi nelle acque delle sorgenti termali? Ogni tappa sarà un invito a liberarsi delle certezze e dei punti di riferimento conosciuti per scoprire questa terra in continua evoluzione, ricca di vita e di potenza.

Vedi di più Nascondi
2 giorni (1 notte)
Nessuna data di partenza disponibile.
Hai bisogno di altre informazioni?

Il tour in breve

noun-position-3459528

Dove

Islanda

noun-compass-3459534

Attività

Cammini e Natura

Shape 2

Alloggio

noun-path-5702624

Percorso

Shape

Formula

Pernottamento

noun-rating-3-point-321716

Difficoltà

Facile

Itinerario

Faremo il possibile per seguire il programma, ma la guida si riserva di poter fare delle variazioni a causa del meteo o per garantire la sicurezza del gruppo.

Giorno 1 - Ritrovo del gruppo

Arrivo in giornata e ritrovo per il check in. Pernottamento nei pressi dell’aeroporto di Keflavik.

Giorno 2 - Penisola di Reykjanes

Iniziamo esplorando la penisola di Reykjanes: prima raggiungiamo l’area geotermale di Seltun per una passeggiata tra le solfatare ribollenti; poi ci spostiamo sul lago Kleifarvatn per una camminata lungo le rive per ammirare le montagne che si specchiano nella sua acqua. Saliamo al faro Reykjanesviti per ammirare la vista e le scogliere di Krisuvikurbjarg, famose per il bird watching. Dopo il faro di Gardur proseguiamo verso il paesino di Hveragerdi e ci fermiamo nei dintorni per la notte.

Nei dintorni dell’alloggio si trova una grotta che è stata abitata come una casa fino a meno di 100 anni fa. Chi è incuriosita dallo stile di vita del posto può partecipare a una visita guidata. (A pagamento sul posto.)

Giorno 3 - Il circolo d’oro

Visita del circolo d’oro: iniziamo dal Thinghvellir National Park e proseguiamo con Gullfoss, una delle più famose e imponenti cascate d’Islanda. Continuiamo con Faxifoss, più piccola ma scenografica, e poi Bruarfoss la cascata dall’acqua blu. Se il tempo ce lo permette la raggiungeremo con un trekking di circa 40 minuti che segue il corso del fiume. Faremo tappa a Geysir per vedere Strokkur, il geyser in attività con getti fino a 30 metri. Torniamo a Hveragerdi per la notte.

Giorno 4 - Cascate e acque termali

Circa 2 ore di trekking ci portano sul fiume caldo Reykjaladur Hot Spring, chi prova l’ebrezza di un bagno fumante nella natura selvaggia? Nel pomeriggio proseguiamo verso le cascate Hraunfossar e Barnafoss, ci vuole circa un’ora per visitare con calma il sito. Salita al crater Grabrog per vedere l’area geotermale Deidartunguhver. Per la notte ci fermeremo nei pressi del villaggio di Borgarnes.

Lungo questa tappa è possibile aggiungere una visita presso la fattoria Friederman dove si coltivano verdure sfruttando le proprietà geotermiche del terreno. La visita è gratuita, se vogliamo è possibile assaggiare i loro prodotti fermandosi a pranzare nelle loro serre.

Giorno 5 - Penisola dello Snaefelsness

Esploriamo la penisola dello Snaefelsness che prende il nome dal vulcano che la sovrasta e che ha ispirato Jules Verne per “Viaggio al centro della terra”. Ci fermiamo lungo la spiaggia di Ytri Tunga per avvistare le foche che riposano sugli scogli e poi ammiriamo la scenografica chiesetta nera di Budir. Dal paesino di Arnarstapi inizia un meraviglioso percorso di circa 1 ora per raggiungere il paesino di Hellnar. La passeggiata a picco sulle scogliere passa per campi di lava, archi naturali e rocce di basalto. Riprendiamo il van per proseguire verso la fenditura di Raudfelsgja, il faro di Malariff e la spiaggia dorata di Skardsvik. I murales di Hellisandur meritano una tappa. A fine giornata arrivamo per la notte a Olafsvik.

Giorno 6 - Whale Watching e Game of Thrones

Speriamo che la fortuna sia dalla nostra durante la mattinata di avvistamento delle balene. Nel pomeriggio raggiungiamo Grundafjordur per ammirare la montagna a punta più famosa d’Islanda: il monte Kirkjufell (location di molti film e serie TV come Game of Thrones). Il paesino di Stykkisholmur ci stupirà affiancando alle classiche case nordiche una chiesa dalla forma futuristica. Camminiamo sul promontorio e dal faro ammiriamo la vista sul porto e sulla baia. Torniamo a Olafsvik per la notte.

Se il maltempo dovesse intralciare l’uscita in mare, ci aspetta la fattoria Erpsstadir dove si producono gelato e Skyr (yogurt tipico islandese) con il latte appena munto, per poi guarnirlo con mirtilli raccolti nella zona. La visita alla fattoria è gratuita, chi vuole assaggiare può acquistare la merenda 🙂

Giorno 7 - Reykjavik

Viaggio verso Reykjavik. Dedichiamo alla piccola città l’ultimo giorno del nostro tour per iniziare con dolcezza il rientro nella società. Un po’ di shopping e souvenir prima di rifare le valigie.

Se qualcuna desidera un tour guidato della città, può partecipare a un Folklore Walking tour che racconta le leggende della città e spiega perché molti islandesi credano che i folletti esistano davvero e vivano vicino a noi ma ben nascosti. Esperienza extra da pagare sul posto.

Giorno 8 - Rientro

Salutiamo le nostre compagne di avventura, e ci diamo appuntamento al prossimo viaggio ispirazionale.

islanda-ovest-viaggio-on-the-road-Geysir

A chi è rivolto questo viaggio?

Il tour dell’Islanda Occidentale on the road è pensato per donne che vogliono cambiare sguardo sul mondo e su loro stesse. Un viaggio on the road è perfetto per un piccolo gruppo che vuole mantenere agilità e indipendenza. Lo spirito audace e selvaggio dell’isola sarà la guida che permetterà a tutte di attraversare con gentilezza la potenza e i contrasti che ci appartengono.

Domande frequenti

Cos'è incluso nel prezzo?

  • 7 pernottamenti in camera condivisa in hotel e guesthouse
  • guida ambientale escursionista per tutto il viaggio
  • trasporto in van
  • whale watching
  • 1 ora di consulenza ispirazionale (da effettuare in videochiamata di gruppo prima di partire) per conoscere le altre partecipanti e le tue aspettative di viaggio
  • 1 ora di consulenza ispirazionale al rientro (sempre da effettuare in videochiamata di gruppo) per chiudere il cerchio e interiorizzare le esperienze ispirazionali vissute
  • diario di viaggio ispirazionale con esercizi di consapevolezza, scrittura autobiografica e spunti ispirati al viaggio

Cos'è escluso nel prezzo?

  • i pasti (si farà una cassa comune a inizio viaggio dato che in molte strutture sarà possibile cucinare)
  • la benzina
  • il volo aereo
  • quanto non espressamente indicato

Come ci spostiamo?

Noleggeremo un van da 9 posti riservato solo al nostro gruppo: 8 viaggiatrici e Martha che farà di guida, in tutti i sensi.

Che temperature devo aspettarmi?

Nel corso della stessa giornata si può passare dai 5 gradi ai 20. Dal sole alla pioggia. L’unica certezza è il vento 🙂

Come devo vestirmi?

Abbigliamento a strati. Gli ombrelli non servono perché c’è sempre vento, bisogna essere impermeabili dalle scarpe alla giacca. Consigliamo pantaloni comodi tecnici (comunque non jeans, che se si bagnano non si asciugano più) al massimo comprare i sovrapantaloni da pioggia. Chi soffre tanto il freddo può aggiungere anche l’intimo e calzamaglia termica, soprattutto per la sera e nelle giornate particolarmente ventose. Ricorda di portare il costume per fare il bagno nelle pozze naturali.

Serve il passaporto?

No, per viaggiare in Islanda è sufficiente la carta di identità (controlla la scadenza 😉

Quanto sono difficili i trekking?

Il livello dei sentieri è facile. Il trekking più impegnativo del viaggio sarà quello per Reykjaladur hot spring: circa 7 km tra andata e ritorno con un dislivello massimo di 300 metri.

Viaggiatrici

Le disponibilità sono limitate! Prenota subito il tuo viaggio

Potrebbero piacerti
anche...

Zaino in spalla alla ricerca di nuovi stimoli. Tappa dopo tappa riscopri la lentezza e il potere trasformativo del viaggio.

Marrakech, il deserto e l’oceano
Dal 30 Dicembre 2024 al 04 Gennaio 2025

Iscriviti alla newsletter, inizia a camminare

Parliamo di viaggi a piedi, incontri e ispirazioni che migliorano la vita.

Entra nel CLUB DU, l’allenamento di gruppo che ti aiuta a partire per un viaggio a piedi e ricevi lo sconto dedicato alle iscritte.

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Newsletter
TRIP DATES AVAILABILITY PRICE
No Fixed Departure Dates available.