Via della lana e della seta, camminando lungo fili di storia

Viaggio a piedi da Bologna a Prato camminando dentro e fuori di noi.

Un trekking ispirazionale attraverso l’Appennino più selvaggio, per rivivere la storia secolare che univa due città legate da importanti commerci tessili: quelli della seta di Bologna e della Lana di Prato. Prepara lo zaino e segui i passi degli antichi mercanti che, partendo dalla città felsinea, attraversavano borghi antichi, fitti boschi di castagni, medievali chiese monastiche e infinite vallate su cui, ancora oggi, cavalli corrono liberi.

Percorrendo questo itinerario dalla storia secolare, potrai rivivere il fermento culturale e commerciale che univa questi due centri, riscoprendo un passato di sapienza artigiana che ha reso famosa l’Italia nel mondo. Immerso nel cuore dell’Appennino Tosco-Emiliano, il trekking “La via della lana e della seta” è un cammino dal fascino selvaggio che racconta di un’Italia autentica e ricca di storia.

Stiamo lavorando al nuovo catalogo

Per ricevere le novità e aggiudicarti gli sconti per prima, iscriviti alla newsletter.


Hai bisogno di altre informazioni?

Leggi le Domande Frequenti oppure contattaci.

Dove

Emilia-RomagnaToscana

Attività

Cammini e Natura

Difficoltà

Facile

Lunghezza

130 Km

Trasporto

Piedi

Alloggio

Bed & Breakfast, Agriturismo

Formula

Pensione Completa

Tipo di viaggio

Viaggio di gruppo

Travel Counseling

Inclusa in ogni pacchetto un’ora di consulenza di Travel Counseling: prima di partire organizziamo un incontro di gruppo (tramite videocall) per farti conoscere le altre partecipanti e, grazie alla guida della nostra Travel Counselor Alice, esplorare le motivazioni e le aspettative che si stanno infilando nel tuo bagaglio. In viaggio potrai continuare a rifletterci grazie al Diario Ispirazionale – compreso nel pacchetto – ricco di esercizi di consapevolezza, scrittura autobiografica, fototerapia, travel counseling e tanto spazio vuoto da riempire con i tuoi pensieri.

Scopri cos'è

A chi è rivolto questo viaggio?

Il trekking della Via della lana e della seta è pensato per donne dall’animo esploratore di territori carichi di storia e di paesaggi interiori, da pennellare con parole nuove.

Un viaggio a piedi insieme ad altre donne per assaporare la bellezza dell’Appennino più selvaggio, seguendo il filo rosso del fermento commerciale che univa Bologna e Prato.

Chi incontrerai

Le persone, prima della destinazione: nei nostri viaggi facilitiamo l'incontro con chi ha una storia di cambiamento da raccontare, così che tu possa lasciarti ispirare. Crediamo che il cambiamento passi prima di tutto dal confronto con stili di vita unici e diversi dal tuo che possono accenderti scintille per regalarti nuove prospettive.

Lorenzo Cocchi

Guida ambientale Escursionistica

Lorenzo è nato a Bologna e cresciuto con la passione per la natura. Per un bambino abituato alla pianura, ogni escursione in collina e montagna era un’avventura, l’imprinting dell’Appennino è stato quindi inevitabile. La fame di “verde” e l’assenza del selvaggio dietro casa gli hanno fatto scoprire il mondo microscopico degli invertebrati: da qui è sbocciata la sua passione per la biologia e successivamente per l’evoluzione biologica. Ha completato gli studi di scienze naturali e biologia evoluzionistica a Bologna, e ha poi deciso di formarsi come guida ambientale escursionistica con l’obiettivo di conciliare il lavoro con le sue più grandi passioni: l’escursionismo e l’osservazione naturalistica. Oggi tenta di trasmettere agli altri la meraviglia per la natura, il suo valore e la ricchezza delle sue interazioni.

Francesca Sanzo

Scrittrice

Francesca Sanzo è nata e vive a Bologna. Consulente e formatrice, aiuta le persone e le imprese a scrivere di sé sia per gioco che per lavoro: ha progettato e conduce in tutta Italia laboratori, corsi e workshop di scrittura autobiografica per scrivere racconti e narrarsi online. Cammina, nuota e ama stare nella natura, soprattutto in quella del Parco della Chiusa, dove la incontrerai.

Itinerario

Viaggio a piedi da Bologna a Prato camminando dentro e fuori di noi.
La via della lana e della seta è un percorso ritrovato e inaugurato di recente e ancora tutto da scoprire, che ti permetterà di camminare fuori e dentro di te.
Arrivate alla Chiusa di Casalecchio di Reno, Francesca Sanzo proporrà un esercizio ispirazionale di scrittura da rileggere alla fine del cammino dedicato a ciò che ognuna di noi porta in un viaggio del quotidiano e ciò che decide di lasciare a casa: come acqua che scorre e alimenta la nostra energia vitale, le parole possono generare un modo nuovo di camminare insieme. Giocherete anche con gli Arcani maggiori per esercitare l'osservazione e leggerete un brano di buon augurio per chi cammina.
 

Domande Frequenti

Cos'è incluso nel prezzo?

  • 5 Pernottamenti in camere multiple con pensione completa
  • 1 Guida ambientale escursionista che ti accompagnerà per tutto il cammino
  • Laboratorio di scrittura autobiografica con Francesca Sanzo
  • Credenziali del pellegrino
  • 1 ora di consulenza di Travel Counseling
  • 1 diario di viaggio ispirazionale con esercizi di travel counseling, scrittura autobiografica, consapevolezza e fototerapia

Cos'è escluso dal prezzo?

  • Viaggio A/R per raggiungere Bologna e rientrare da Prato
  • Pranzo al sacco del giorno di partenza (acquistabile lungo il cammino)
  • Assicurazione annullamento (€ 40,00)
  • Assicurazione infortuni (facoltativa al costo di € 16,00)
  • Trasporto bagagli da SUDDIVIDERSI tra le parteciparti che vogliono usufruirne (noi lo consigliamo vivamente a tutte) e da pagarsi direttamente in loco all'autista: € 218,00 fino a 5 zaini; dopo il 5° zaino € 248,00.

Che cos'è la Via della Lana e della Seta?

È un trekking di 130 km che unisce Bologna a Prato attraverso la rete sentieristica, che si articola tra sentieri propriamente detti, strade sterrate e pochi tratti di asfalto. Lungo il percorso non sono previste difficoltà tecniche: l'itinerario è percorribile in cammino per intero, senza vie ferrate o tratti attrezzati. Nella nostra proposta cammineremo 6 giorni, dormendo in agriturismi, B&B o alberghi per 5 notti. Le tappe sono lunghe in media 22 km, con dislivelli positivi medi di 700 m (mai un'unica salita ma che sommano vari sali-scendi). Camminerai seguendo il tuo ritmo, accompagnata da una guida ambientale che ti farà conoscere la storia e il patrimonio di flora e fauna che caratterizza gli ambienti attraversati.

È necessario allenamento per percorrerla?

Sì, è un trekking impegnativo, che unisce lunghezza a dislivello nelle tappe, per cui è necessario essere abituati al cammino. In generale il miglior allenamento è la simulazione, per durata e continuità, del trekking: 1. camminate continuative di chilometraggio sempre maggiore, se possibile con dislivello vario; 2. allenarsi con uno zaino, per abituarsi al suo peso sulle spalle; 3. camminare un giorno dietro l'altro (piuttosto che lunghi chilometraggi una volta al mese, la situazione ideale sarebbe 10 km ogni giorno).

Quali scarpe usare?

Le scarpe perfette e più sicure sono gli scarponcini da trekking con caviglia alta, che evitano eventuali storte, soprattutto nelle ultime ore del cammino quando si è stanchi. Si possono eventualmente utilizzare anche scarpe da trekking basse (o da trail). In ogni caso MAI usare scarpe nuove o acquistate da poco!

Cosa portare nello zaino?

Qui sotto un elenco materiale consigliato: - zaino (non più di 40 L); - scarponcini da trekking (collaudati = non venire con le scarpe nuove!); - sandali o scarpe leggere (per i momenti di riposo); - 1 paio di pantaloni per camminare (ideali spezzabili: corti e lunghi all'occorrenza, oppure un paio lungo e uno corto); - 2-3 magliette antisudore per camminare (lavate la sera, si asciugano la notte); - 1 maglietta di ricambio per il riposo; - una maglietta a maniche lunghe o camicia; - un indumento pesante; - giacca antivento e antipioggia; - biancheria intima (soprattutto i calzini sono fondamentali per il cammino!), tra cui puoi includere una maglietta per dormire/pigiama; - beauty case e asciugamano (piccolo, il grande ci verrà dato dai B&B); - cerotti antivesciche (la guida avrà a disposizione di tutti una piccola farmacia!); - borraccia (necessario avere almeno 1,5 l di scorta); - occhiali da sole Questo il materiale facoltativo: - 1 paio di pantaloni di tuta per il riposo; - pantaloni antipioggia più coprizaino (o il poncho); - poncho impermeabile (o pantaloni antipioggia e coprizaino); - macchina fotografica; - coltellino multiuso; - crema solare; - cappello; - bastoncini telescopici (se sei abituato portateli!); - barrette energetiche/frutta secca (avremo opportunità di comprare lungo il percorso quasi sempre!). Sembra tanto ma devi ottimizzare la scelta del materiale, in base al peso e all'ingombro; contro l'eventuale pioggia è utile disporre il materiale nello zaino in sacchetti impermeabili. In generale consigliamo uno zaino pesante massimo 8-9 kg con l'acqua.

Non mi va di portarmi lo zaino, che faccio?

Non ti preoccupare, ti offriamo un servizio di trasporto bagagli da una tappa all'altra con un piccolo sovrapprezzo. Leggi alla sezione "cosa è escluso".

Non ho mai fatto un trekking, posso partecipare?

Certamente, il percorso della Via della Lana e della seta è adatto a tutte. Non è una gara, quindi verranno rispettati i ritmi di tutte durante il cammino. Ti consigliamo solo di iniziare a camminare qualche settimana prima per abituare il piede e le gambe. Ma ce la farai, stai tranquilla! :)

Hai bisogno di altre informazioni? Contattaci.

Leggi le esperienze di altre viaggiatrici...

Tiziana Fanelli dice:

La “passeggiata” tra Bologna e Prato è andata benissimo. È stata la mia prima esperienza di trekking di così tanti giorni con persone che non conoscevo ed è stato straordinariamente intenso sotto tutti i punti di vista, fisico, emotivo, spirituale e percettivo. Volevo ringraziare Destinazione Umana per l’ottima organizzazione.

Vuoi regalare un viaggio ispirazionale?

Acquista la nostra Gift Card!

Scopri come