Isole Eolie a piedi: 50km tra Alicudi, Filicudi, Salina e Panarea

Una settimana nel cuore del Mediterraneo per percepire l'energia della terra e vivere a ritmo del mare.

Un viaggio ispirazionale per prenderti una pausa e lasciare a casa le preoccupazioni della vita quotidiana.

Partiremo, leggere, alla scoperta di un arcipelago dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco. Le Eolie sono composte da 7 isole e noi andremo a camminare su quelle più remote e meno intaccate dal turismo. Partiremo da Alicudi, per poi spostarci a Filicudi, Salina e Panarea con una gita finale per goderci lo spettacolo dello Stromboli in notturna. Un’occasione unica per scoprire la bellezza di questi territori, godendoceli tra donne, al nostro passo.

Mare e trekking, alle Eolie

Le isole Eolie emergono dal fondo del Tirreno sulla spinta di forze ancestrali e hanno parole diverse per ciascuna di noi. Camminando su queste isole, mentre ascolti Eolo il dio dei venti e percepisci il profondo ribollire di Stromboli , potrebbe sembrarti di scorgere a terra Mario, il postino del film di Troisi, che sulla spiaggia di Salina ascolta le poesie d’amore di Neruda.

Con un tuffo avrai accesso a fondali popolati da cernie, gronghi, murene e ricciole. Durante le camminate percepirai un legame profondo con la terra, quasi spirituale. I borghi ti sapranno raccontare la forza che deriva dal crescere lontani dalla terraferma.

Quale isola lascerà in te il segno più profondo? Quale ti regalerà un punto di vista utile per tornare a casa con nuove idee? La vita a piedi aiuta a liberarsi da ruoli e condizionamenti. Tra la natura potente di questo arcipelago, sarà più facile prendere le distanze per un po’ dalla tua vita, lasciandoti cullare dal ritmo delle onde, per concederti del tempo e fare ordine tra i pensieri.

Stiamo lavorando al nuovo catalogo

Per ricevere le novità e aggiudicarti gli sconti per prima, iscriviti alla newsletter.


Hai bisogno di altre informazioni?

Leggi le Domande Frequenti oppure contattaci.

Dove

Sicilia

Attività

Cammini e Natura

Trasporto

Piedi

Alloggio

Bed & Breakfast, Hotel

Difficoltà

Facile

Lunghezza

50km

Formula

Pensione Completa

Tipo di viaggio

Viaggio di gruppo

Travel Counseling

Inclusa in ogni pacchetto un’ora di consulenza di Travel Counseling: prima di partire organizziamo un incontro di gruppo (tramite videocall) per farti conoscere le altre partecipanti e, grazie alla guida della nostra Travel Counselor Alice, esplorare le motivazioni e le aspettative che si stanno infilando nel tuo bagaglio. In viaggio potrai continuare a rifletterci grazie al Diario Ispirazionale – compreso nel pacchetto – ricco di esercizi di consapevolezza, scrittura autobiografica, fototerapia, travel counseling e tanto spazio vuoto da riempire con i tuoi pensieri.

Scopri cos'è

A chi è rivolto questo viaggio?

A tutte le donne che vogliono provare l’esperienza di vivere su un’isola per osservare la terra e la propria quotidianità da un nuovo punto di vista.

Alle donne che vogliono riscoprire il valore della libertà vivendo il ritmo delle proprie giornate in sintonia con i cicli della natura.

Alle esploratrici che vogliono accordare il battito del proprio cuore con quello della terra.

Chi incontrerai

Le persone, prima della destinazione: nei nostri viaggi facilitiamo l'incontro con chi ha una storia di cambiamento da raccontare, così che tu possa lasciarti ispirare. Crediamo che il cambiamento passi prima di tutto dal confronto con stili di vita unici e diversi dal tuo che possono accenderti scintille per regalarti nuove prospettive.

Milena

Travel blogger e giornalista

Il mio amore per i vulcani è nato nel 2014 su Vulcano, il vulcano dell'omonima isola che dà il nome a tutti i vulcani del mondo. Quella che sembrava una semplice passeggiata lungo i pendii di una normale montagna, si è in realtà rivelata essere un cammino che è arrivato ad affacciarsi sui meandri della terra. Quando mi sono trovata di fronte a questo abisso inaspettato, mi sono emozionata così tanto da iniziare a piangere. Ho sentito la potenza di una Natura Madre capace di plasmare la terra con la sua forza, ho respirato la vita e la forza creatrice che si cela dentro i vulcani e ho capito che quelle emozioni non mi sarebbero bastate. E così è stato. I vulcani sono diventati il filo conduttore dei viaggi che faccio e cercherò di trasmetterti un po' della mia passione anche durante questa esperienza insieme.

Flavia Grita

Guida ambientale escursionistica

Quindici anni fa sono stata travolta da un improvviso amore per le Isole Eolie, la loro natura e la loro storia geologica e umana. Così, da Roma e con una laurea in Architettura, sono diventata isolana e guida ambientale. Un bel salto di qualità. Ho avuto la fortuna di avere ottimi maestri che mi hanno accompagnata nella conoscenza della biodiversità e della archeologia di questi luoghi ricchissimi che non smettono mai di sorprendermi. Chi ha camminato con me, mi ha definita "cuntastorie" e "regina di lentezza", e proprio queste sono le cose che amo trasmettere: storie, ricche e meravigliose, e la lentezza e il sapore antico che questi scogli in mezzo al mare sanno infondere a chi ha voglia di mettersi in ascolto.

Itinerario

Una settimana nel cuore del Mediterraneo per percepire l'energia della terra e vivere a ritmo del mare.
Questo viaggio tra trekking e mare alle Eolie ha un programma di massima che però potrebbe subire delle variazioni in base al meteo.

Giorno 1 - Arrivo ad Alicudi

Arrivate ad Alicudi nel pomeriggio, faremo check-in da Rosina, un'autentica destinazione umana dell'isola.
Dopo esserci sistemate, faremo visita alla bottega tessile Mouloud, per cominciare a conoscere gli abitanti del posto e ad immergerci nella loro cultura.
Cena tipica locale e pernottamento.

Giorno 2 - Alicudi, dove il tempo si è fermato.

Dopo colazione, check out ed escursione ad anello verso la vetta dell'isola.
Lunghezza: circa 6km, Dislivello 650m; Durata: 6 h - Difficoltà: elevata - Percorso a gradoni irregolari.
La parte sommitale di Alicudi è rimasta indifferente allo scorrere del tempo, preservata dai più di mille e cinquecento gradini che la separano dal porto e dall'abitato. Monumentali muri a secco dividono gli antichi coltivi, estesi sull'intero versante orientale dell'isola, mentre alcuni ricoveri in pietra (le mannare) tra Montagnole e Dirittusu ospitavano bestiame e attrezzi agricoli. Lungo il sentiero si incontrano felci, il raro ranuncolo delle rupi (Ranunculus rupestris) e la violaciocca di Brullo (Erysimum brulloi). La vetta di Filo dell'Arpa, è regno incontrastato dei rapaci migratori e dei falchi della regina, che nidificano d'estate sull'inaccessibile versante occidentale.
Pranzo al sacco.
Al termine dell'escursione, al porto, ci attendono i bagagli e l'aliscafo per Filicudi.
Check-in, cena e pernottamento a Filicudi.

Giorno 3 - Filicudi: territorio, uomo, ambiente

Lunghezza: circa 9km, Dislivello totale 320m; Durata: 4/5 h - Difficoltà: medio-facile - Percorso a gradoni + cemento + sterrato. Rientro su asfalto (breve).
Dopo colazione, ci inerpicheremo tra le tipiche case eoliane per raggiungere Valdichiesa, con il suo santuario e l'antico cimitero. Verso Pecorini, dove nel 1971 furono ospitati 15 “presunti” mafiosi, e lungo antiche mulattiere, attraverseremo la zona sud-ovest dell’isola con le sue contrade dal sapore antico e le campagne abbandonate. Giungeremo quindi ai villaggi preistorici dell’età del Bronzo di Filo Braccio e Capo Graziano, in un viaggio a ritroso nel tempo tra antiche colonizzazioni e storie di ordinaria difesa. Concluderemo il viaggio nel tempo con una visita alle cave delle macine e con un tuffo dalla spiaggia di Filicudi Porto.
Pranzo al sacco.
Cena e pernottamento.

Giorno 4 - Filicudi - Salina in barca

Dopo colazione e check-out, ci imbarcheremo per un fantastico e rilassante giro dell'isola di Filicudi e successivamente sbarcheremo a Salina nel piccolo porto di Rinella.
Check-in e cena al tramonto in spiaggia o in terrazza privata.

Giorno 5 - Monte dei Porri, la montagna gemella

Lunghezza: ca 6km, Dislivello 860m; Durata: 5 h - Difficoltà: media - Percorso sterrato + basolato a gradoni + cemento.
Dopo colazione, prenderemo il sentiero che conduce alla vetta della seconda cima di Salina, che offre un paesaggio vegetale completamente diverso dalla più famosa Fossa delle Felci, ma decisamente più consono. Attraverseremo, infatti, le diverse fasi della macchia mediterranea apprezzandone le differenze in funzione dell'esposizione dei diversi versanti. Alta e rigogliosa a Nord-Ovest e bassa e aspra a Sud-Est. Ridiscenderemo poi verso Pollara per godere del fantastico spettacolo della baia prima di prendere un bus che ci riporterà all'alloggio.
Pranzo al sacco.
Cena in terrazza privata o spiaggia.
Pernottamento a Salina.

Giorno 6 - Monte Fossa delle Felci, la vetta delle Eolie

Lunghezza: ca 8km secondo percorso scelto, Dislivello 962m; Durata: 5-6 h - Difficoltà: media - Percorso a gradoni irregolari + sterrato.
A Fossa delle Felci si può accedere da numerosi sentieri: noi saliremo da quello di Valdichiesa, che inizia alle spalle del santuario e attraversa gli estesi rimboschimenti a eucalipti, acacie, ontani napoletani e pini marittimi. Un paesaggio vegetale artificiale, quasi appenninico, che progressivamente si mescola con l'originaria macchia di eriche e corbezzoli, con le distese di felci aquiline, con i secolari castagni forse introdotti già in età romana, formando il bosco più esteso e affascinante dell'intero arcipelago. Sfiorando i 1000 metri di altezza, la Fossa rappresenta, infatti, un classico esempio di ambiente montano-mediterraneo, e ospita alcune specie caratteristiche.
Ridiscenderemo verso Santa Marina in una perfetta traversata da Ovest a Est.
Trasferimento a Panarea.

Giorno 7 - Panarea e Stromboli

Escursione ad anello
Lunghezza: ca 9km, Dislivello 421m; Durata: 3-4 h - Difficoltà: media - Percorso sterrato + gradoni irregolari + roccia + cemento.
Basta lasciarsi alle spalle le ultime case e l'eco delle vanità mondane per scoprire una Panarea contadina, saggia e arcaica, che nasconde la propria storia tra terrazzamenti, muri a secco e uliveti abbandonati. Lungo il percorso ad anello, faremo una deviazione per visitare la spiaggia della Calcara, sede di antiche fumarole e dei primi insediamenti preistorici dell'isola. Giunti a Punta del Corvo, il punto più alto, ci affacceremo sulle falesie che precipitano fino al mare e ospitano una straordinaria biodiversità. Molte piante endemiche siciliane, tra cui la rarissima silene di Panarea (Silene hicesiae), sono state scoperte qui per la prima volta negli anni Ottanta, insieme a una piccola colonia di falco della regina. Notevoli anche le possibilità per il birdwatching. Scendendo in direzione Sud, una breve deviazione permette di visitare il villaggio di Punta Milazzese, risalente all'età del Bronzo, che domina la splendida baia di Calajunco e la spiaggia Zimmari dove, prima di rientrare al porto potremo rinfrescarci con un bagno a mare.
Pranzo al sacco.
Nel tardo pomeriggio raggiungeremo con una barca privata la Sciara del Fuoco sull'isola di Stromboli, per un tramonto mozzafiato e lo spettacolo pirotecnico del vulcano. Rientro a Panarea di notte.

Giorno 8 - Check-out e saluti

Dopo aver fatto l'ultima colazione insieme, ci saluteremo e faremo rientro alle nostre vite arricchite dello spirito eoliano che ci scorrerà ormai nelle vene.

Domande Frequenti

Cos'è incluso nel prezzo?

  • Sistemazione in camere condivise (per il supplemento a uso singola chiedici informazioni) con pensione completa
  • Degustazione vini in cantina a Salina
  • Guida ambientale escursionistica per tutto il viaggio
  • Accompagnamento della nostra tour leader Milena
  • Attività descritte nel programma di viaggio: trekking e due gite in barca
  • Trasporto bagagli sulle isole, laddove necessario
  • 1 ora di travel counseling pre-partenza  (da effettuarsi in videochiamata)
  • 1 diario di viaggio ispirazionale con esercizi di travel counseling, scrittura autobiografica, consapevolezza e fototerapia

Cos'è escluso dal prezzo?

  • Viaggio per arrivare a Milazzo
  • Cena ad Alicudi e pranzo al sacco per il giorno dopo
  • Aliscafi per spostarci tre le isole (circa 60,00 €)
  • Rientro da Panarea (dai 15,00 ai 20,00 €)
  • Colazioni a Salina (2)
  • Pullman per raggiungere la cantina di Salina dove faremo la degustazione (circa 10€ a/r)
  • Extra, spese a terra
  • Quanto non indicato alla voce “Comprende”

Le escursioni sono impegnative?

I percorsi vanno da medio a impegnativo (soprattutto se fa caldo) pur essendo tutti T nella scala del CAI.

Qual è l'attrezzatura obbligatoria da preparare?

Scarpe da trekking, abbigliamento a cipolla, antipioggia/antivento, torcia o torcia frontale, scarpe da scoglio, costume da bagno, bastoncini se abituati a usarli, asciugamano da mare leggero.

Posso utilizzare una valigia rigida?

Meglio di no (ad Alicudi il trasporto bagagli è sugli asini).

Ci saranno occasioni per fare shopping?

No, eventualmente solo a Panarea.

C'è la possibilità di avere un menù personalizzato?

Sì, ma solo se su richiesta in fase preventiva di prenotazione. Segnalaci le tue esigenze e/o intolleranze e informeremo le strutture in merito.

Se piove si cammina lo stesso?

Sì :) È richiesto un po' di spirito di avventura!

Se c'è mare grosso il programma verrà rispettato?

Sì, faremo il possibile per rispettare il programma. È ovvio che con condizioni meteo particolarmente avverse che non ci consentiranno spostamenti, dovremo fare dei cambiamenti.

A che ora devo atterrare col volo? Organizzare una navetta dall'aeroporto?

L'ultimo aliscafo che da Milazzo parte per Alicudi è alle 13:30. Ciò significa che il volo deve atterrare al massimo alle 10:30. In questo modo organizzeremo una navetta che partirà, al più tardi, alle 11:30 da Catania a Milazzo. Il costo della navetta verrà suddiviso tra le partecipanti e si pagherà in loco.

Hai bisogno di altre informazioni? Contattaci.

Vuoi regalare un viaggio ispirazionale?

Acquista la nostra Gift Card!

Scopri come